mercoledì 17 settembre 2014

[PENSIERI] Space Hulk, Battlelore e Pochi Acri di Neve: Tu Players is megl che uan?


Ho sempre odiato i titoli esclusivamente per due persone.
Non so perché ma ho sempre considerato l'arte del gioco in scatola una cosa da condividere con più persone, un intreccio di tante gambe infilate sotto lo stesso tavolo.
Come sempre mi succede però ho dovuto rivedere il mio pensiero, complice il fatto di aver giocato durante le ferie in maniera frammentaria con persone in attesa del fatidico giorno della partenza.
Le serate sono passate praticamente sempre "a coppia" e devo dire che la cosa non mi è affatto dispiaciuta.

E' un giocare più "rilassato", meno competitivo e più  personale.

Si riesce a ragionare di più sulle mosse da compiere e si riesce ad analizzare meglio il gioco nelle sue meccaniche più particolari quasi come se stessimo giocando ad un collaborativo.

Questa visione può sembrare troppo "spirituale" ma è davvero ciò che ho provato, un'esperienza strana ma di totale relax.

Non voglio nascondere che quando ho bisogno di staccare la spina e di non pensare a nulla mi siedo da solo intorno al tavolo di gioco e, immerso negli scaffali pieni zeppi di scatole, studio regolamenti con partite "allo specchio" (Chiamiamo così il test in solitario simulando il gioco di più persone).
Una volta scoperto questo nuovo mondo ho deciso di provare a prendere giochi "corposi" ma solo ed esclusivamente per due giocatori.



Pochi acri di neve l'ho acquistato principalmente perché amo moltissimo i giochi di Martin Wallace e perché ho un "debole" per Asterion. Ho letto mille commenti positivi su questo gioco e il "colpo di grazia" l'ho ricevuto da Martins, un lettore del nostro blog.
Curiosissimo di provarlo e di farmi rapire dalla magia fuoriuscita aprendo la scatola guardando le immagini raffigurate sulle carte e sul tabellone.

Ho deciso inoltre, dopo aver letto e riletto l'articolo del Normanno sul suo BLOG , che volevo assolutamente un gioco alla Memoir '44 ma ambientato nel mondo Fantasy....e cosa c'è di meglio che il magnifico Battlelore?
Da poco è uscita la seconda edizione tradotta in Italiano, anche qui la componentistica è da URLO, le miniature sono qualche cosa di titanico e il genere di gioco, ne troppo easy ne troppo complesso, è perfetto per quello che cercavo.
Ho avuto modo di vedere alcuni wargames sicuramente più "power" e seri di questo ma solo la visione del manuale con "millemila" pagine mi ha sempre fatto uscire ettolitri di sangue dal naso e dalle orecchie.


Inoltre, girovagando per il sito della Games Workshop, mi sono imbattuto nell'articolo che promuoveva l'uscita della quarta edizione di Space Hulk.
Mentre i miei occhi increduli non si staccavano dal monitor ho immaginato immediatamente di avere fra le mani la scatola di questo capolavoro che ha spopolato ormai da "qualche anno".
Signori ma vi immaginate, finalmente potrò coronare il mio sogno, andare in spedizione assieme ai Marine Spaziali e combattere orde di orrendi xenomorfi!
Ovviamente dovrò portarmi una spada laser e una pala di "Snowdonia" per essere sicuro di uscirne vivo!
Questi tre acquisti (compulsivi) sono pronti per essere giocati (spero al più presto) e, ovviamente, per essere commentati su queste pagine.

Una cosa però mi attanaglia lo stomaco, cosa ne pensate voi del gioco a due? Avete provato le stesse sensazioni?
O sono impazzito di colpo?


25 commenti:

  1. Grande!!!!.......Su Padn vai liscio, elegante minimalista quanto basta...ma appagante, gli altri due non li conosco da vicino, anche se per un pò il portafoglio temeva un esborso per Battlelore, l'altro titolo lo ignoro.
    Adesso penso che la mazzata mi ritorni con gli interessi con i tuoi report.
    Peccato che abito a Pescara altrimenti farei domanda per entrare nel tuo gruppo.
    Ti ringrazio del cenno che hai fatto vedrai non te ne pentirai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bhè, è OVVIO che se dovessi passare da queste parti sarai nostro ospite fisso! ;)

      Elimina
    2. Be non posso esimermi dall' esprimere un parere sul gioco a due.
      In effetti giochi x2 in maggioranza, prevedono un combattimento, ma come tutte le cose possono anche esserci donne, direi giocatrici, la mia la chiamo la Battagliera Revuoltosa, che amano la competizione e sono anche propense allo scontro, la mia quando sente ''collaborativo'', che messo giù cosi sembra un party a tre, non ne vuole sapere, perchè dice che ci deve essere sempre un vincitore .....che spesso e lei, indi non disdegna Twilight Struggle Padn C&C Sekigahara ed altri.
      Giochi senza combattimento, non castrati consentitemi il termine di titoli più blasonati, mi riferisco ad UWE, ce ne sono pochi Targi che già stato nominato poi...pochi altri, mentre del genere guerresco o pseudo, ce ne sono diversi.
      Il discorso cambia se parliamo di titoli che scalano meravigliosamente a 2giocatori...qui apriamo un mondo.
      Cominciando da Le Havre Agricola Lewis & Clark...ne ho nominati solo alcuni ma ce ne sarebbero almeno una 50ina, giusto il n della nostra collezione.
      Per concludere do' testimonianza delle esperienze\sensazioni che provo giocando con mia moglie o con un gruppo di amici (raramente).
      Ebbene quando giochiamo in gruppo la partita scorre via gradevole spensierata scanzonata...insomma ci si diverte come ragazzini, mentre quando sul tavolo c'è il Derby.....silenzio tensione ogni mossa ponderata, nessuna pietà ''ludica''...ma ciò che rimane è un appagamento ben più profondo che per me non ha confronto....volete mettere poi gli sfottò che seguono? Stasera ad esempio sono stato stracciato a Tzolkin...lei con un ghigno :-''Non vinci mai''....tutto questo non ha prezzo.
      Poi ovviamente discorso a parte sono i Giullari '' TRA LEGGENDA E REALTA' ''.
      Ciao.

      Elimina
    3. Hehehehe mitica tua moglie! ;)
      Effettivamente con una "lei" l'effetto Derby si sente eccome! :D
      Grandissimi!

      Elimina
  2. Su questi tre giochi non saprei che dirti, anche io mai giocati e per le stesse ragioni!! L'unico che mi ha fregato è stato La guerra dell'anello. All'epoca ero a mille per LOTR e poi diceva fino a 4 giocatori (ma è una super bugia). Per quanto ami La guerra dell'anello anche io ho sempre provato una forte repulsione per i giochi a due. Stessi motivi "i giochi sono fatti per essere di gruppo e bla bla bla". È un pensiero difficile da sradicare, ma sono sicuro che con il tmpo imparerò ad amarli anche io.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai cosa Rabbino, sembra però che i giochi solo per due abbiano TUTTI un tabellone MAGNIFICO! :D

      Elimina
    2. maledetto! ora ti sei trasformato in diavolo tentatore!

      Elimina
  3. Noi abbiamo la Terza Edizione di Space Hulk ma non l'abbiamo mai provato.
    Se volete, chiedete a Gimbo e organizziamo una bella partita con recensione :)

    RispondiElimina
  4. Secondo te che ti rispondiamo? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so già che rispondereste, che odiate i gdt per due persone, che cercate solo gdt che scalino bene da 3 a 20 persone, che non è bello giocare solo in due e che se c'è un gioco orrido è proprio Ora Et labora! ;)
      Dico bene vero? :D

      Elimina
  5. Il problema che hanno solitamente i giocatori di board game è trovare persone con le quali giocare.
    Con i giochi per due il problema sembrerebbe risolto ma…… subentra un altro problema, i giochi per due solitamente sono a tema guerra in varie salse e quindi non incontrano il gradimento di tutti, io li adoro.
    ….. Roz non è che stai per mollare il piazzamento lavoratori….
    Io della “meccanica” di Memoir 44 ho Commands & Colors: Ancients della GMT per ora mai giocato : (

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I piazzamento lavoratori saranno sempre nel mio cuore! ;)
      Però i "tuoi" wargames tienimeli lontani o potrei morire dissanguato! :D

      Elimina
  6. Credo che il fattore “moglie giocante” possa agevolare l’uso di titoli da 2 … per quanto mi riguarda, e lo dico con un “purtroppo” nel mezzo, la mia compagna di mille battaglie è una giocatrice molto light.
    Pochi titoli da 2 quindi nella mia lubricoteca.
    nota: ho provato di recente Il signore degli anelli la sfida: gioco di Knizia, solo da 2 giocatori, e mi piace parecchio.

    RispondiElimina
  7. Già, il fattore moglie è davvero "tanta roba", la mia gioca solo a Dixit!
    Però quelle serate "storte" dove non si riesce ad incastrare praticamente nessuno e si è solo in due......ho notato che avere alcuni titoli "power" da giocare solo in coppia non è per nulla malvagio! ;)
    Per ora avevo in libreria solo giochi "small" tipo Targi, Agricola creature Big & Small e altri giochi del genere.
    Con i titoli acquistati ora dovrei (Spero) sfamare la voglia di un gioco "corposo" per solo due cialtroni! ;)

    RispondiElimina
  8. Nella fumetteria della mia città Space Hulk sta andando molto, molte nuove leve ci stanno andando matti!

    RispondiElimina
  9. C'è un titolo che a detta di molti è veramente power in 2: ANTIKE DUELLUM.
    Quest'anno a Essen magari mi tolgo li sfizio di comprarlo. Voi lì conoscete?
    Penso che cmq ci siano dei titoli multi player che giocati in 2 sono fantastici, personalmente adoro giocare a STONE AGE in 2, così come a SAMURAI o CAROLUS MAGNUS. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. WOW questo Antike Duellum mi attira decisamente! Mai provato però!
      Attendo una tua recensione! :D

      Stone Age molto carino, Samura spaKKa così come Carolus Magnus! ;)

      Elimina
    2. Anche noi a breve dovremo provare Antike Duellum, poi ti faccio sapere.
      Nel tanto, visto che io studio i regolamenti mentre lei vince, sto studiando anche Commands e Colors Ancients....sempre per due.
      Ciao

      Elimina
    3. Curiosissimo di Antike, dai dai studia studia che mi devi far salire la scimmia anche per quello! :D

      Elimina
    4. Prima partita a COMMANDS E COLORS ANCIENTS....
      SCENARIO AKRAGAS DAPHENEUS E DIONISIO tra i SIRACUSANI
      dall'altro HIMILCO E MAGO con i CARTAGINESI .
      Studiato e messo su strada il titolo risulta interessante e molto di più perchè la mia testa stanotte continuava a pensare a quali mosse più o meno bilanciate potessero essere le migliori.
      Gli schieramenti in questo scenario risultano in effetti diversificati...i SIRACUSANI contano di una brutale forza centrale con le unità di FANTERIA PESANTE ben 4 Unità.....mentre l'esercito di CARTAGO conta sulla velocita e snellezza..ai lati però a 2 Unità di carri pesanti che falceranno le mie Unità leggere.....la Battagliera di casa, riesce a conquistare ben 4Bandiere, si vince con la conquista delle Bandiere, ogni unità sconfitta(4cubetti di legno fanteria 3 cavalleria 2 carri pesanti e cosi via) o comandante ucciso ne dà il diritto....alla fine però l'esercito Siracusano ha la meglio grazie alla compatezza e forza delle proprie unità.
      COMMANDS E COLORS ANCIENTS riesce ad essere un titolo intrigante con la giusta profondità, tattico? Su quest'ultima condizione devo ancora meditare.....card driven....come dicono gli Hard gamers....dadi presenti per la risoluzione degli scontri...
      Movimento-Scontro-Ritirata o Evasione....tutto gira intorno a queste azioni
      Una prima testimonianza.
      Ciao

      Elimina
    5. Mitico, grazie mille per la mini recensione!!!!
      Non ho capito una cosa però, alla fine il gioco ti è piaciuto o no?

      Elimina
    6. Devo ancora capirlo, perchè da un lato ogni unità possiede una propria modalità di movimento ed attacco dall'altro i combattimenti si svolgono con la casualità dei dadi....gli ordini vengono impartiti dalle carte.
      Per quel che mi riguarda....tutto ciò che riprende la storia Greco\Romana ha i miei favori....però è un titolo che devo ancora capire bene....é molto tattico....certo è che 1vs1 è uno dei migliori.
      Alcuni scenari a detta di esperti Wargamers, io non lo sono, sono molto sbilanciati....dimenticavo la componentistica, se può interessarti è davvero molto solida...io di solito la guardo in un successivo momento dopo aver maneggiato il ''motore''.
      Ciao

      Elimina
  10. Giochi da due da fare con moglie giocatrice light: Patchwork di Rosenberg e Animali grandi e piccoli (sempre del sig. Rosenberg).
    Giochi da fare in due con moglie giocatrice o con compagno di merende: Antike Duellum e Istanbul
    Giochi da fare in due con amanti dei wargame: Memoir '44 (e le millemila espansioni), Battlelore (2nd Edition) e Space Hulk (bellissimo)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, credo tu abbia azzeccato in pieno il mio pensiero! ;)
      Avrei proposte gli stessi e identici titoli! ;)

      Elimina